Se non visualizzi correttamente il messaggio clicca qui
la pobbia
la pobbia

Cari Amici della Pobbia,
con grande piacere torniamo a proporvi un nuovo, attesissimo appuntamento di "Storie di Pietanze e di Vini", il nostro viaggio culinario che vi guida alla scoperta dei piatti e dei vini delle ricche e variegate tradizioni gastronomiche italiane, in compagnia di Stefano Origgi e Max Parlato.

Mercoledì 18 maggio tutti pronti quindi
per una nuova serata evento all’insegna del Verde:

il verde dell’ingrediente di stagione, le fave fresche, a cui abbiamo dedicato uno sfiziosissimo ed originale Menu, e il verde profumato del nostro Giardino che avremo il piacere di inaugurare insieme a voi per questa nuova stagione primaverile ed estiva all’insegna del gusto, della convivialità, del relax, da vivere all’ombra dell’ulivo e della magnolia, del banano e dell’oleandro in fiore, del magnifico pergolato di uva americana, per veri e propri "dejeuner sur l’herbe" milanesi e per serate magiche illuminate dalla morbida luce delle candele.

CENA IN VERDE

Crema leggera di Favette fresche con spuma di Pecorino, Bacon croccante e cramble di Olive Taggiasche

Raviolo ripieno di Patate e Speck con Fave e Zenzero

Anatra farcita al Lardo di Colonnata con vellutata di Fave, Rabarbaro e Nocciola

Creme Brulée con morbido alle Favette

E una degustazione raccontata di splendide etichette!

Il costo di partecipazione alla serata è di 35 euro a persona, comprensivo come sempre anche della degustazione di Vini, Acqua Minerale, Caffè.

Ricordatevi che è necessario prenotare entro lunedì 16 maggio chiamandoci direttamente allo 02.38006641 e specificando che desiderate partecipare alla serata "Cena in Verde" (la disponibilità di posti è limitata, prenotate per tempo).

La cena inizierà alle 20.30, vi consigliamo di arrivare alle 20.10 per iniziare puntuali.

Non mancate, Vi aspettiamo!

Con viva cordialità
La famiglia Anzaghi

Ristorante La Pobbia 1850
Via Gallarate 92, 20151 Milano
Tel.: 02.38006641; Cell.: 347.3768344
www.lapobbia.com

Per cancellare l’iscrizione a questa newsletter, clicca qui
Per aggiornare il tuo indirizzo e-mail, clicca qui